Veratour, nuovi investimenti dopo il lieve calo nel 2011

Tour Operators Aggiungi un commento
Parole chiave:  •  •  •  •  • 
Pubblicato il: 19 gennaio 2012

POMPILI Veratour, nuovi investimenti dopo il lieve calo nel 2011Nonostante la crisi e la conseguente minore capacità di spesa degli italiani, Vedratur contiene i danni con un decremento molto contenuto il 2011.
“Chiudiamo con un fatturato pari a 167 milioni di Euro e con un decremento del 5% rispetto al 2010 – dichiara Carlo Pompili, A.D. dell’operatore – ma con un Ebit positivo di 5 milioni di Euro. Ritengo sia un ottimo risultato visto la difficoltà dell’anno. Siamo riusciti ad arginare le perdite sui prodotti ad alta marginalità per l’azienda, come l’Egitto e la Tunisia, grazie a un’offerta diversificata e alla fiducia che il mercato ha nei nostri confronti. Infatti, i cali per queste destinazioni sono stati ampiamente compensati dalle vendite di pacchetti di viaggi alle Canarie, Baleari, Canarie, Grecia e Italia.

Il margine operativo ci consente anche quest’anno di chiudere il bilancio in attivo, e soprattutto significa disporre delle risorse necessarie per fare nuovi investimenti. Come l’apertura di nuovi Veraclub, ben sette nell’area del logo Veratour Veratour, nuovi investimenti dopo il lieve calo nel 2011Mediterraneo, in particolare su alcune isole greche, a Ibiza, in Tunisia e in Sardegna, in Thailandia e in montagna.”

“Il 2012 sarà ancora un anno in salita ma nonostante tutto i nostri investimenti non si fermano e da qui a qualche mese apriamo 5 nuovi Veraclub nell’area mediterranea, in esclusiva sul mercato italiano”, conclude Carlo Pompili.

Be Sociable, Share!
  • more Veratour, nuovi investimenti dopo il lieve calo nel 2011

Leave a Reply

WP Theme & Icons by N.Design Studio
Entries RSS Comments RSS Esci da questo account