Tour Operators

Nicolaus: sempre più forte in Sardegna

Pubblicato: giovedì 22/giugno/2017 alle 4:46 pm   /   by   /   commenti (0)

Anche grazie a new entry come il Nicolaus Club Il Cormorano, la Sardegna di Nicolaus sta facendo registrare ottimi numeri. Al 31 maggio, la crescita del fatturato relativa alle strutture della regione è stata del 40%, dato che testimonia il forte appeal della destinazione.  Questo risultato è stato sicuramente determinato anche dalla qualità dei villaggi a marchio Nicolaus Club, dal loro ottimo rapporto qualità prezzo e dal sistema di listini dinamici che privilegia sempre di più la prenotazione anticipata rispetto al last minute.

 

La commercializzazione in esclusiva del Nicolaus Club Il Cormorano recentemente acquisito dal Gruppo ITI Marina Hotels & Resorts – con cui l’operatore ha siglato un rapporto di partnership pluriennale per l’esclusiva su 4 strutture – rientra nel piano di espansione di Nicolaus in Sardegna, regione che attualmente conta ben 6 Nicolaus Club e potenziata per il 2017 con un aumento di camere del 45%.

 

Oltre alla qualità del servizio e alla perfetta ricezione da parte della proprietà degli interventi di brandizzazione di aree e servizi legati al format Nicolaus Club, fondamentale per la scelta di programmare il complesso è stato il recente rinnovamento che ha visto un importante intervento sugli interni con il riarredo di tutte le camere e un integrale ristrutturazione di parte di esse. Importante e vincente anche la sua posizione nel cuore di Baja Sardinia. Questa storica località, infatti, è in cima alle preferenze sia del pubblico italiano sia dell’utenza straniera.

 

Tra i plus del complesso figurano la dimensione raccolta, con appena 74 camere, che sicuramente farà risaltare la scelta di un offrire servizio “personalizzato” per il cliente, la vicinanza alla rinomata piazzetta di Baja Sardinia, raggiungibile a piedi in 5 minuti, la distanza di circa 100 metri dalla spiaggia e la prossimità alle location più in voga della Costa Smeralda. Molto vicino anche il porto di Palau, base di partenza per i collegamenti con l’Arcipelago di La Maddalena.

 

La struttura viene proposta con una formula “all inclusive” molto completa che include nelle camere anche la linea prestige:  bevande durante i 3 pasti principali, consumo illimitato di bevande analcoliche, gelati della casa e granite, birre,  alcolici, super alcolici locali fuori dai pasti, a cui si aggiungono i momenti speciali Aperitime e Teatime. Dotazioni in ogni camera per te e caffè espresso con cialde e offerta, inoltre, la “couverture” serale. Sempre in ambito food & beverage presente anche l’angolo natura e benessere per gli ospiti che prediligono uno stile di vita salutare – servizio offerto da molti Nicolaus Club – e garantita l’attenzione a chi soffre di intolleranze alimentari.

 

Il Nicolaus Club è ideale per chi desidera una struttura di ottimo livello che permette, al tempo stesso, di vivere le attrattive della rinomata località in cui si trova. Il concept può essere considerato nuovo per l’operatore Nicolaus che, ascoltando le richieste di mercato, con questo tipo di struttura, ha cercato di soddisfare le esigenze delle famiglie meno numerose e delle coppie che prediligono un club hotel sul mare, con servizi e divertimenti diurni e serali a portata di mano, anche fuori dall’hotel.

 

Siamo realmente soddisfatti di aver posizionato un altro Nicolaus Club in una delle località più belle e rinomate della Sardegna. Stiamo investendo molto in questa regione che sta diventando sempre più un nostro vero punto di forza, poiché richiestissima dalla clientela italiana e da quella internazionale. Registriamo un importante incremento dei numeri e ci aspettiamo che questo trend continui fino a fine stagione anche in relazione agli investimenti dedicati ai trasporti con  collegamenti dai principali aeroporti italiani e i numerosi posti traghetto”, commenta Luca Epifani, direttore operativo Nicolaus.

 

IL PIANO TRASPORTI PER LA SARDEGNA

 

Importante l’impiego di risorse del t.o. anche per consentire ai clienti di raggiungere l’aeroporto e il porto di Olbia dai principali luoghi di partenza in Italia: sono stati confermati i full charter del sabato da Milano, Bergamo e Verona operati da Air Baltic, Meridiana e Air Dolomiti e le operazioni con linea garantita Meridiana da Linate, Bologna, Torino, Verona, Roma e Napoli.

Particolarmente corposo anche l’apporto del trasporto nave grazie agli accordi privilegiati con il gruppo Moby-Tirrenia, Grimaldi e Sardinia Ferries per le partenze da Genova, Livorno e Civitavecchia ogni martedi e sabato.

 

Comments (0)

write a comment

Comment
Name E-mail Website