L’Ente del Turismo della Malesia rende noti i dati relativi al flusso di turisti che hanno visitato la Malesia nel 2012.

Il 2012 è stato complessivamente un anno che ha registrato un andamento comunque positivo per quanto riguarda l’incoming in Malesia nonostante la situazione di recessione economica mondiale che ha influenzato in generale l’andamento del settore viaggi. 

Nel 2012 abbiamo registrato una crescita, sia a livello italiano sia a livello globale e relativamente all’Italia i dati hanno mostrato un incremento costante mese dopo mese. Durante il mese di Febbraio la Malesia ha visto un totale di 3659 turisti rispetto ai 2858 dell’anno precedente, rilevando così un incremento del +28 %.

Durante il mese di novembre sono stati rilevati 3.351 arrivi rispetto ai 2.886 nello stesso periodo del precedente anno con un incremento del +16,1% mentre il picco massimo è stato raggiunto nel mese di Agosto con oltre 8.649 .

Gli Italiani che da gennaio a novembre 2012 hanno visitato la malesia sono stati ben 41.105 con una crescita del  3,2 %. L’anno 2011 aveva registrato 39.842 Italiani .Siamo molto soddisfatti dell’andamento del trend italiano, in linea con i nostri obiettivi e siamo sempre più convinti che l’Italia sia per noi un mercato chiave, al quinto posto in Europa dopo Inghilterra, Germania, Francia, Paesi Bassi e Scandinavia.

I maggiori flussi provengono dai paesi ASEAN

In particolare, l’ASEAN** è l’area che maggiormente ha contribuito agli arrivi turistici nel Paese, rappresentando il 73,4% dei turisti totali. Questa crescita positiva è sostenuta principalmente  da Singapore  (+  49,49%)dall’Indonesia (+ 9,42%%), Filippine (+41,7%), Vietnam (+35,2%), Birmania (+6,9%) e Laos (+19,9%). Altri bacini di provenienza a medio e lungo raggio, includono l’Arabia Saudita (+50,7%), la Cina (+34,1%), il Giappone (30,6%), la Russia (25,8%), il Kazakistan (25,2%), la Danimarca (14,4%) e l’India (+7,8%).