Proseguono le attività formative per i professionisti del turismo grazie alla collaborazione fra l’Ente Nazionale per il Turismo del Marocco e  Alpitour.

La stupenda e unica città dal colore ocra è stata infatti scelta per la divisione Francorosso come destinazione per gli educational e per presentare la programmazione Marocco autunno-inverno del tour operator.

Dal 30 settembre al 3 ottobre 20 partecipanti della miglior forza vendita del centro e sud d’Italia avranno l’opportunità di esplorare Marrakech e le sue eccellenze e di sperimentare la qualificata varietà dell’offerta della più famosa e vibrante città del Marocco.

I collegamenti sono coperti da Royal Air Maroc con partenza da Napoli e il pernottamento è presso l’hotel Movenpick Mansour Eddahbi, l’hotel del Palazzo dei Congressi e recentemente inaugurato a novembre 2016.

L’iniziativa sarà dunque per Alpitour un importante momento di scambio con gli agenti di viaggi sia nella promozione delle proposte sulla destinazione che nel consolidare la qualificata e diversificata offerta turistica del Marocco. L’eductour è difatti concepito come una formazione sul campo con quattro giornate dedicate alla riscoperta della città dove cultura, folklore e divertimento si alternano incessantemente. Selezionate per le site inspection strutture alberghiere di fascino e prestigio, in linea con la proposta

Jazia Santissi, Direttore Ente Nazionale Turismo Marocco

Francorosso e sempre molto apprezzate dalla clientela italiana, per rendere sempre più attuale e aggiornata la programmazione della destinazione oltre a far vivere agli agenti l’esperienza diretta dell’offerta dell’hôtellerie della città ocra.

Il gruppo si recherà quindi al Kenzi Agdal Medina – albergo in esclusiva con formula al inclusive Francorosso sul mercato italiano – e da Les Jardins de la Koutoubia, hotel di charme situato a pochi passi da Jemaa el Fna.

All’interno del viaggio tutti i partecipanti avranno modo di conoscere o rivedere le principali attrattive di Marrakech dal Musée de Marrakech ai Jardins Majorelle, Medersa Ben Youssef e il minareto della moschea Koutoubia fino ai Jardins de la Ménara, senza tralasciare piazza Jemaa el Fna, la medina e i coloratissimi souk. Esperienze gastronomiche e divertimento assicurato con cene al Jad Mahal, uno dei ristoranti più trendy di Marrakech e all’esclusivo Dar Marjana dove i partecipanti assaporeranno i piatti tipici della cucina marocchina e assisteranno a spettacoli tradizionali. Il Cafè des Epices nella centralissima Place des Epices e un aperitivo alla famosa brasserie Cafè de la Poste completeranno la scoperta della vivacità della movida di Marrakech.

 “Per il Marocco l’organizzazione di tre eductour a Marrakech di 20 pax l’uno da parte di Alpitour è un ottimo segnale sul mercato italiano e una riconferma del trend positivo dell’andamento della destinazione. Il nostro piano di formazione ci permette di trasmettere messaggi fondamentali come la sicurezza e stabilità del Paese che devono arrivare al cliente finale e ci consente di accrescere tra gli operatori del settore la padronanza della nostra destinazione. La loro preparazione infatti diventa sempre più uno strumento necessario per poter presentare al meglio il nostro prodotto ai turisti italiani,” commenta Jazia Santissi, direttrice dell’Ente Nazionale per il Turismo del Marocco. “Attività come queste affiancano il nostro progetto Esperti del Marocco www.espertidelmarocco-pro.it, un programma di formazione online per le ADV e TO pensato per fornire degli strumenti in grado di trasformarli in veri esperti del Paese capaci di proporre i plus del Marocco con competenza a clienti sempre più esigenti”, conclude Santissi.