di Liliana Comandè

Una Francia, questa, che sa offrire forti emozioni.

 

Normandia, Bretagna, Loira Occidentale, Valle della Loira e Poitou Charentes: questa la Francia proiettata verso l’Atlantico, che gioca con il mare e sa offrire un interno dal fascino speciale, fatto di natura intatta e di tante testimonianze, di storia, arte, cultura…

 

Villaggi d’atmosfera, piccole città di carattere, una luminosità speciale, cangiante, magica. Una gastronomia tipicahonfleur Normandia che coniuga i sapori del mare e i prodotti della campagna. Il Grande Ovest è tutto questo. E ogni regione naturalmente ha il suo fascino unico e inconfondibile.

Cominciamo con la Normandia: quasi 600 km di coste di una bellezza magica, scogliere da levare il fiato, piccole baie e porticcioli, spiagge infinite mosse da grandi maree. E appena alle spalle del mare, piccoli villaggi nel verde, abbazie, castelli.

 

A solo un’ora da Parigi questa regione sa regalare emozioni speciali e propone inoltre una straordinaria ricchezza di storia, arte, cultura che si esprime in siti e monumenti davvero unici.
Passiamo poi alla Bretagna: terra selvaggia, all’estremo limite occidentale dell’Europa, questa è la regione dei grandi spazi, delle riserve naturali, dei luoghi magici tra cui i due maggiori siti naturali di Cap Fréhel d’Erquy che chouanniere sudoffrono ai visitatori paesaggi suggestivi, tra i più belli del litorale bretone.
Dalla Bretagna arriviamo poi alla Loira Occidentale dove mille attività e scoperte aspettano i turisti lungo i 450 km di coste. Un litorale pieno di luce, costellato di spiagge di sabbia dorata tra località balneari più famose e altre più tranquille e familiari, e tutto per gli sport del mare tra cui kart a vela, surf o kayak, vela in mare aperto. La Loira e i suoi affluenti formano poi due grandi bacini fluviali, scenario perfetto per una vacanza in house-boat perfettamente attrezzate, comode e tranquille.

castillo-de-chambord-valle-del-loira-f
La Valle della Loira è invece un autentico paesaggio culturale, in una natura e storia si sono fusi in un’armonia perfetta. Dal 30 novembre 2000 questa regione, per il suo “eccezionale valore culturale”, è stata inserita infatti dall’Unesco nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità come “paesaggio culturale”, categoria adottata dal 1992.
Questo riconoscimento è un attestato speciale per un fiume speciale: la Loira alterna infatti rive ancora selvagge, popolate di uccelli, fra i boschi e lande solitarie, agli scenografici castelli per cui la valle è famosa nel mondo a deliziose città d’arte.
La-Rochelle-accueil_taille706x330WGiungiamo infine nel Poitou-Charentes, con le grandi spiagge di sabbia, il cognac, la ricchezza della gastronomia, l’arte romanica, ma anche un grande senso dell’accoglienza e della convivialità.

Lambito dall’Oceano Atlantico, costellato di corsi d’acqua e di lagune di Marais, il Poitou-Charentes declina l’acqua in tutte le sue forme e permette di praticare sull’acqua tante attività, sportive o più rilassanti.

Tutto questo e molto altro è la Francia Occidentale dove, a fare da comune denominatore, è sicuramente un’accoglienza calorosa ed unica ai suoi visitatori. Un’idea per un viaggio diverso? Sicuramente, dopo aver visto Parigi, questa è migliore idea per continuare a visitare un paese che non finisce mai di stupire per le sue bellezze.

 

Per informazioni: Ente Turismo Francese in Italia www.rendezvousenfrance.com