Enti turistici

Egitto: tanto bel mare ma non solo…

Pubblicato: giovedì 15/giugno/2017 alle 4:50 pm   /   by   /   commenti (0)

di Liliana Comandè

Rafforzati i voli da Milano, Bergamo, Verona, Bologna, Roma, Ancona, Napoli e Bari per tutta l’estate.

In Italia il caldo è già quello estivo, ma c’è un paese nel quale c’è sempre una temperatura ottimale per visitarlo ed è l’Egitto.

Ora è tempo di vacanze , e quale destinazione può accontentare tutte le esigenze dei veri viaggiatori o dei vacanzieri se non la terra dei Faraoni?

Storia, archeologia, relax al mare – o sul Mar Rosso o al nord a Marsa Matrouh – l’Egitto offre mille motivi per essere scelto da chi è ancora indeciso sul dove trascorrere le proprie vacanze.

Singoli, coppie o famiglie, in Egitto c’è solo l’imbarazzo della scelta sul dove e come spendere le proprie ferie.

Chi ama la storia millenaria del Paese, dove è nata la storia più affascinante che si conosca, non  ha che l’imbarazzo della scelta e sicuramente le emozioni che proverà resteranno per sempre impresse nella mente e nel suo cuore.

Dalla vista delle maestose piramidi di Giza che, assieme alla Grande ed enigmatica Sfinge, sono il simbolo di una delle nazioni che dispongono di un numero enorme di  reperti archeologici, addirittura fra i più ricchi del pianeta alla grande barca di legno del Faraone, rinvenuta quasi intatta vicino alla piramide di Cheope, non si può  restare indifferenti davanti a tanta bellezza e a costruzioni che risalgono a oltre 5000 anni fa.

 

Le emozioni si susseguono continuamente ovunque si rivolga lo sguardo.

 

Il Cairo, con l’unico Museo  in grado di mostrare i numerosi e incredibilmente moderni tesori rinvenuti nella favolosa tomba del giovane faraone Tutankamon, morto a soli 18 anni. Dai ventagli agli infradito, dal letto pieghevole a quello anatomico con la parte finale, dove si poggiano i piedi, sollevata rispetto alla testa; dagli oggetti in alabastro agli ombrelloni per ripararsi dal sole…è tutto un suseguirsi di incredulità davanti a ciò che riuscirono a fare in un’epoca nella quale non avevano le nostre attrezature e mezzi.

 

Per non parlare della camera che conserva la famosa maschera d’oro del Faraone, i suoi sarcofaghi e i gioielli che indossava. Solo questo basterebbe a far scattare la molla della curiosità per recarsi in Egitto…e c’è ancora tanto da vedere sia al Cairo che nei dintorni.

 

 

 

 

Dal Coloratissimo e chiassoso souk “Kan El Kalili”, dove è possibile trovare ogni genre di oggetti per la casa e souvenirs vari, alla Piramide a gradoni di Saqqara. Dalla splendida e stupefacente statua del più longevo faraone della storia: Ramsete II ai paesaggi rurali e antichi che si incontrano durante il perscorso per arrivare in alcune di queste località.

E poi, continuando con la storia, come non  amare Luxor e Karnak, con i loro maestosi templi, la Valle dei Re e delle Regine, i Colossi di Memnon e l’incredibile tempio di Hatshepsut, che appare come un miraggio fra i blocchi di arenaria? E ancora Assuan, dove la sabbia color oro  crea un contrasto incredibile con il blu del fiume Nilo e il verde delle sue sponde? Come non  apprezzare la gita in feluca – tipica imbarcazione a vela – per visitare le coloratissime case di Assuan e ammirare la vegetazione e gli uccelli che ne popolano le rive?

Non sembra davvero di essere in Egitto per l’architettura completamente diversa dagli altri posti. Ma coninuando il nostro persorso, cosa dire di Abu Simbel se non che lascia senza fiato ed è il coronamento di quella crociera a bordo di navi che solcano dolcemente le sue acque?

Se qualcuno vuole visitare anche la città di Alessandria, può visitare la famosa biglioteca – completamente ricostruita – che ospitava migliaia e migliaia di libri. Alessandria la colta, non era sbagliata la definizione… oggi, invece,  è una moderna città che reca ancora tracce della colonizzazione francese con alcuni palazzi in stile tipicamente francesi.

Soltanto 3 ore per raggiungere il paese, clima ottimale in ogni stagione dell’anno e, per tutto il periodo estivo,  ottimi collegamenti dagli aeroporti di Milano, Bergamo, Verona, Bologna, Roma, Ancona, Napoli e Bari.

Ma l’Egitto non non è solo storia e archeologia, è anche un mare favoloso ricco di flora e di fauna. Pesci e coralli colorati sono lo spettacolo più straordinario che le località più note e meno famose del Mar Rosso presenvano gelosamente. Strutture di ottima qualità si affacciano nel bel mare di Sharm El Sheik, Hurgada, Marsa Alam, El Quseir, El Gouna, Dahab e Berenice, ma anche Marsa Matruh, con il suo mare color caraibico,  sono mete ideali per tutti il cui rapporto qualità-prezzo non è mai stato messo in discussione. Ideale anche per chi pratica il diving e lo snorkeling, le località balneari egiziane offrono comfort, animazione, sport, relax e tanto divertimento. Inoltre, sono numerosi gli sport acquatici che si possono praticare. Dal windsurf al parasailing, da kitesurf al wakeboard ecc..

L’Ente del Turismo egiziano in Italia, il cui Direttore è Emad Abdalla Fathy,  ha  lunedì 5 giugno una campagna promozionale sul web  della durata di 4 settimane. Questa attività promozionale segue la campagna TV che è già partita domenica 28 maggio.

Il progetto, che è stato realizzato dalla società JWT, mostra le immagini dei luoghi simbolo e delle attività più popolari accompagnate da testi brevi e ironici che giocano sul contrasto tra le opportunità di relax, divertimento e cultura offerte dalle località egiziane e le situazioni di routine che caratterizzano la vita in città.

Ma, a prescindere dalle immagine, che pure sono importanti, nessuna persona che si recata in Egitto, dirà mai di essere stato male o di non aver amato il Paese appena ha incominciato a vederne le bellezze e le qualità. Accoglienza, gentilezza, disponibilità e tanta simpatia nei confronti degli italiani, sono un’altra delle caratteristiche fanno apprezzare il Paese dei Faraoni.

L’Egitto nel cuore era lo slogan di qualche anno fa, ma la risposta non può essere che: FOREVER

 

 

Comments (0)

write a comment

Comment
Name E-mail Website