Tejadillo de Oro, Innsbruck, Austria

Tejadillo de Oro, Innsbruck, Austria

di Franca D. Scotti

Musica, cristalli  e opere di design. Festa di luci e note a Wattens.

Sempre più scintillanti e affascinanti, i Mondi di Cristallo Swarovski offrono una superficie più che raddoppiata in un anno e mezzo,  cinque Camere delle Meraviglie riallestite con il supporto di network internazionali di artisti e designer straordinari e soprattutto un nuovo giardino, dove architetti di fama internazionale hanno realizzato installazioni artistiche veramente uniche e nuove attrazioni.

Il gioiello più importante e significativo del grande giardino è la Nuvola di Cristallo, progettata dalla coppia di artisti franco-americani CAO PERROT (Andy Cao e Xavier Perrot): un ipnotico capolavoro mistico, grande 1400 metri quadri e costituito da oltre 800.000 cristalli Swarovski inseriti a mano, che fluttua su una nera vasca a specchio.

Il Festival Musica nel Gigante, dal 25 al 29 maggio, immerge in questo mondo: tra i cristalli risuonano le note di composizioni classiche per pianoforte, musica da camera per ensemble e percussionistica e per voce contemporanea.

Da giugno poi si prosegue con l’Estate in giardino, in cui l’incredibile parco farà da Innsbruck ImpiantoZahaHadidHungeburg di notte_2008_014palco a tanti appassionanti eventi:  un programma di fitness seguito da professionisti, cinema all’aperto, brunch nel Parco, e per i bimbi la Torre dei giochi.

www.swarovski.com/kristallwelten

Il viaggio nei cristalli Swarovski non si ferma qui. A pochi chilometri dalla sede dell’azienda si trova Innsbruck, la Capitale delle Alpi.

Qui nel centro storico, all’ombra del Goldenes Dachl il famoso Tettuccio d’oro, simbolo della città, si trova uno dei più grandi store Swarovski del mondo, dove elementi architettonici secolari, in parte risalenti al periodo Gotico, si fondono con le opere dei più importanti artisti contemporanei.

A Innsbruck, dopo una visita allo store Swarovski, c’è solo l’imbarazzo della scelta per trascorrere qualche giorno di vacanza.

Il centro storico con i suoi meravigliosi palazzi in stile asburgico, circondato dalla suggestiva cornice delle Alpi, invita a rilassanti passeggiate all’aperto lungo le stradine della città vecchia, magari con una sosta nelle famose pasticcerie, con i loro tavolini all’aperto, per assaporare uno dei tanti dolci della tradizione tirolese…

Giant_Dawn_cSwarovski_KristallweltenLa vista del Tettuccio d’Oro e la maestosa catena di montagne Nordkette sullo sfondo da sempre contribuiscono allo splendore della via Maria-Theresien-Straße, la principale via pedonale di Innsbruck, ricca di negozi di charme,  caffè, ristoranti all’aperto.

Architetture classiche si alternano a progetti di grandi designers moderni, come David Chipperfield e Dominique Perrault.

Innsbruck Tourismus, in collaborazione con il centro di architettura Aut. architektur und tirol e la Tirol Werbung, ha creato gli Architek[tour]en, tour incentrati sul tema dell’architettura, consultabili sul sito internet www.aut.cc. Si tratta di una sorta di escursioni a tema, che guidano i visitatori attraverso il paesaggio architettonico: muniti di cartine e di informazioni di base sui singoli edifici, sarà possibile seguire i tracciati proposti o creare invece il proprio tour personale.

Oppure si può  programmare un’escursione in montagna. Direttamente dal centro storico si prende un’avveniristica funicolare e in 20 minuti si arriva in quota a 2.300 metri

L’innovativo impianto di risalita è un capolavoro architettonico, opera della famosa  Zaha Hadid, recentemente scomparsa, prima donna a ricevere il prestigioso premio Pritzker.

Arrivati a Seegrube, oltre ad ammirare il paesaggio sulla città e sulle montagne circostanti, si può partire per indimenticabili escursioni o decidere di gustarsi un buon caffè austriaco all’Alpen Lounge Seegrube, gioiello della Norkette, la zona chill out più in quota di Innsbruck, con musica rilassante, raffinati piatti e una fantastica terrazza dove poter prendere il sole.

Un tocco gastronomico tra stelle e cappelli

Innsbruck è la meta ideale per i gourmet più raffinati. Molti ristoranti della città vantano Hauben (i cappelli assegnati da Gault Millau) e stelle Michelin: come Alfred Miller’s Schoneck, una trattoria nata nel 1899, il ristorante Sitzwohl, con annesso shop di specialità gastronomiche Geislerei, Chez Nico, con una cucina creativa, aromatica e interamente vegetariana.

I più golosi non possono poi saltare una tappa dolce: il Café Central si trova dal 1875 in una casa d’angolo e ripropone, con i suoi ambienti dal soffitto alto riccamente decorati da stucchi, con i suoi scintillanti cristalli e il suo vasto assortimento di giornali, la stessa atmosfera dei caffè viennesi dei letterati. Il Café Sacher si riallaccia invece alla tradizione dell’Hotel Sacher di Vienna: qui è possibile apprezzare la torta Sacher originale, disponibile anche in versione da asporto in eleganti confezioni, per un indimenticabile souvenir gastronomico da portare a casa. Mentre il Munding è la pasticceria più antica del Tirolo e  produce fin dal 1803 torte deliziose e dolci squisiti.

Info: Innsbruck Tourismus, tel. +43-512-59850, office@innsbruck.info, www.innsbruck.info