Hotellerie e B&B, Tour Operators

Dal blu della Sicilia al verde della Slovenia

Pubblicato: giovedì 20/aprile/2017 alle 6:14 pm   /   by   /   commenti (0)

Il Gruppo Hit per i ponti del 1° maggio e del 2 giugno propongono un volo diretto da Palermo e da Catania per la Slovenia.

Un periodo di relax, benessere e buona tavola andando alla scoperta di una nazione, la Slovenia, ancora tutto da scoprire e che sorprenderà non poco per le sue bellezze. La Slovenia è anche il primo Paese al mondo ad essere stato dichiarato “Green Destination” per la sostenibilità del turismo e l’attenzione dedicata all’ambiente.

La proposta del Gruppo Hit è basata  su un volo diretto dalla Sicilia su Lubiana, la splendida ed elegante capitale della Slovenia, abbinato ad un soggiorno di 3 notti in hotel 4 stelle con trattamento di mezza pensione in una località a scelta tra Kranjska Gora, Šentilj e Nova Gorica. Si può partire da Palermo  per il ponte del 1° maggio (28 aprile/1 maggio) oppure da Catania per il ponte del 2 giugno (1/4 giugno).

Cosa si può visitare? Innanzitutto  Kranjska Gora, famosa località sciistica che ospita ogni anno le gare di coppa del mondo di sci e di salto con gli sci.  Ma è il benessere a farla da padrona con i trattamenti dell’unica Glacial SPA della Slovenia. Situata presso il Resort Špik, la Glacial SPA sfrutta le proprietà dell’acqua di origine glaciale custodita nel sottosuolo e promette di rigenerare il fisico e la mente, riportando il corpo al suo stato di equilibrio naturale. Il tutto abbinato, per chi lo desidera, a specifici regimi alimentari detox e alla possibilità di partecipare a innumerevoli attività nella natura: dal ciclismo alle passeggiate, fino alla meditazione. E mentre i genitori si dedicano al relax e al proprio benessere, i piccoli posono stare tranquillamente in un miniclub che si prende cura di loro. Verranno portati a visitare il Paese di Kekec, un vero e proprio “Paese dei Balocchi” nascosto tra i boschi del parco del Tricorno, rigorosamente vietato ai più grandi.

Gli appassionati di enoturismo possono invece optare per Šentilj, nel cuore della Stiria, lungo le strade del vino che collegano la Slovenia con l’Austria. Qui si possono visitare cantine vinicole a conduzione familiare, scoprendo le tecniche tradizionali di vendemmia, i segreti e le storie di vita che si celano dietro ad una produzione di altissimo livello. I vitigni, prevalentemente bianchi, producono “gocce nobili” pregiate, tra cui si annoverano: Riesling Italico, Sauvignon, Traminer, Moscato Giallo, Sylvaner Verde e Pinot Grigio. Una proposta rivolta anche ai giovani e agli sportivi, perfetta per chi desidera visitare Maribor, la seconda città più grande e famosa della Slovenia, o rilassarsi alle terme di Rogaška Slatina, le più antiche del Paese, distanti meno di un’ora.

Infine, divertimento, relax, buona tavola e tanta storia a Nova Gorica, la città delle rose all’ombra del Monte Sabotino, che custodisce le testimonianze della Grande Guerra. Da non perdere una visita al monastero di Kostanjevica che domina la città: la sua cripta ospita la tomba del re francese Carlo X e degli altri membri della casa di Borbone di Francia, mentre nel giardino esterno si trova la seconda collezione in Europa di rarissime rose Bourbon. Proprio tra la fine di aprile e i primi giorni di giugno la città ospita un Festival dedicato al profumato bocciolo, che prevede un ricco programma di appuntamenti culturali, mostre e vernissage a tema, arricchito con visite guidate al roseto Bourbon e agli altri roseti della città. Nei ristoranti dei centri Hit Casinos Perla e Park si possono assaggiare piatti a base di rose, mentre nella SPA Perla è possibile sperimentare sulla propria pelle le proprietà lenitive dell’olio di rose, impiegato da secoli nella cosmesi. Nelle immediate vicinanze di Nova Gorica si trovano le regioni vinicole del Carso, del Vipacco e il Collio Sloveno, che la CNN ha inserito tra le 11 regioni vitivinicole mondiali da visitare

Comments (0)

write a comment

Comment
Name E-mail Website